UN FILM À NE PAS RATER !

Vous avez aimé, vous avez détesté un film. Dites-le ici!


Va’ dove ti porta il cuore

12/06/2014

|

Auteur: Helena

|

|

imprimer



“Va’ dove ti porta il cuore” è un film del anno 1996 chi tratta il romanzo di Susanna Tamaro chi è una scrittrice molto famosa, non solo in Italia. Il libro era pubblicato nel 1994 e da quest’anno è un best seller chi ha venduto 16 milioni di copie in tutto il mondo. “Va’ dove ti porta il cuore” è anche un libro molto importante per l’Italia, perché è stato inserita fra i 150 “Grandi Libri” che hanno segnato la storia d’Italia.

Il libro e il film si trattano delle vite di tre donne. Di Olga, una donna anziana, sua figlia Ilaria e di Marta, la figlia d’Ilaria.La storia comincia con la morte di Olga. Olga muore totalmente da sola perché sua figlia, Ilaria è già morta e sua nipote studia in America. Quando Marta, la nipote apprende della morte di Olga, ritorna subito a casa. Marta è tristissima della morte di sua nonna. Dopo un incidente di macchina in cui sua madre è morta, Marta cresce alla casa di sua nonna. Quando Marta era una bambina, tutto era buono tra Olga e Marta, ma quando cresce la ragazza, la relazione diventa complicata, la nipote si scontra sempre più violentemente con la nonna, con espressioni provocazioni, arroganti e ance volgari. E dopo la scuola, Marta decide di andare in America. In questo tempo era già morto il marito di Olga alloro rimane solo Buck, il cane, a Olga.

Alla casa della nonna, Marta trova una lettera lunghissima in cui sua nonna racconta tutta la sua vita e spiega la relazione difficile con sua figlia e sua nipote. Olga comincia con la sua infanzia e la sua giovinezza. Da bambina era molto giocosa, ma dopo faceva tutto quello che volgiano i loro genitori. Olga sposa Augusto, un uomo che piace ai suoi genitori, ma che Olga non ama. Olga non è felice con Augusto ed è si annoia di lui. La relazione è anche difficile perché non hanno dei figli. Per rilassarsi, Olga decide di andare nelle terme per un po’ di tempo. Là, fa la conoscenza di Ernesto, un medico chi lavora lì. Olga ed Ernesto s’innamorano alla prima vista e cominciano una storia d’amore segreta. Olga è felicissima e ama Ernesto con tutto il suo cuore. Quando Olga nota che è incinta deve ritornare alla casa di Augusto, cui non dice niente di Ernesto. Anche se Olga finge che la bambina è di Augusto, vede spesso Ernesto. Ma un giorno, Olga ottiene il messaggio che Ernesto è morto in un incidente. Olga non può più amare sua figlia, perché lei viva e suo padre vero è morto. Olga scrive nella lettera alla sua nipote che la vita d’Ilaria non era mai facile. Era sempre instabile e non ha finito nulla nella sua vita. La sola cosa di che era fiera era Marta, sua figlia chi riceva senza un padre. Aveva sempre problemi con i soldi e ha spesso chiesto dei soldi dalla sua madre. Un giorno Olga e Ilaria hanno un grande litigo e Olga racconta la verità su suo padre. Dopo questa novità grave, Ilaria causa l’incidente in cui muore. L’ultima consiglia della nonna alla nipote è di andare dove la porta il cuore. La lettera fa molto triste Marta, ma decide di seguire il consiglio dalla nonna.

Il film mi è piaciuto molto, anche se mancano qualche dettaglio del libro. È un film sentimentale e commovente che posso consigliare a tutti che piacciono i film anche un po’ filosofici che fanno pensieroso.  


¡NO TE PIERDAS ESTA PELÍCULA! | Un film à ne pas rater ! | Un film da non perdere | Um filme imperdível | Una pel·lícula que no us heu de perdre | Un film ce nu trebuie ratat



Commentaire

« | »