BABELWEB +

Ma maison Un monde absurde UNE PERSONNE PARTICULIÈREPensées et émotions


Firenze e Ferragamo

26/06/2014

|

Auteur:

|

|

imprimer



A Firenze, città d’arte e di moda, dal 1995 ha sede il Museo Ferragamo.

http://www.ferragamo.com/museo/it/ita

Nel Museo Ferragamo si possono ammirare calzature che sono entrate nella storia non solo della moda internazionale, ma anche dell’arte.

 

Il museo nata per iniziativa della famiglia Ferragamo e documenta l’attività del calzolaio. Anche il museo documenta l’esperienza di Hollywood.

 

Grazie alla disponibilità della prima figlia, ripercorriamo l’innovativa e creativa attività del più celebre calzolaio del mondo. Durante la sua fortunata carriera è arrivato a soddisfare le richieste dei più famosi divi di Hollywood  (tra i quali Sophia Loren e Greta Garbo)  e dei più importanti uomini politici del suo tempo (tra cui Mussolini).

 

Quanto ha influito il “gusto Ferragamo” sulla calzatura dei nostri anni?

Salvatore Ferragamo è considerato il più grande calzolaio del Novecento. Tutti i modelli da lui realizzati sono di moda ancora oggi! – Per me, c’è una qualità delle opere d’arte più importante. Per esempio, in architettura – una casa che resta moderna, funzionale e che persone usano da molti anni. Una stazione etc.

 

Le tecniche per rendere la calzature comoda e funzionale non cambia di oggi. Inoltre, Ferragamo è stato il primo nome conosciuto della calzatura made in Italy. Ferragamo ha aperto la strada al successo del settore nella produzione di lusso de Dopoguerra.

 

I calzi sono veri e propri oggetti di design. – Ferragamo pensa che le sue calze non siano degli oggetti di design e neanche solo delle scarpe di qualità, ma vere e proprie opere d’arte.

 

Oggi la calzatura italiana è al primo posto nel mondo per qualità e design. Quando ha iniziato, le scarpe erano considerate un accessorio di secondaria importanza. Per lo stile il polo di riferimento era Parigi, per la calzatura sportiva erano gli Stati Uniti.

idee: Carlo Guastalla et Ciro Massimo Naddeo. Domani con exerciziario:

corso di lingua e cultura italiana. Firenze: Alma, 2012. 85-86.


BABELWEB +



Commentaire

« | »